martedì, febbraio 8

Mappe JNX free !


Crackato il formato JNX di Birdseye.

Dopo circa un anno dall'uscita di Birdseye, il servizio in abbonamento per lo scaricamento delle immagini satellitari dai server Garmin, ecco una buona e tanto attesa notizia per gli amanti delle mappe raster: le mappe JNX sono state finalmente decodificate!! 

Le informazioni di questo post sono state reperite al seguente indirizzo: 
http://whiter.brinkster.net/en/JNX.html  
mentre essendo la ricerca ancora in fase di studio vi rimando al post ufficiale dove potete tenere monitorata la situazione: 
Garmin jnx file format hacking (richiede la registrazione).

Ma partiamo con ordine.


Chi ha già dimestichezza con le Garmin Custom Maps e ha già provveduto a creare da se le proprie cartine scansionate,  non ha difficoltà a capire che i file JNX come logica per cui sono nati, sono molto simili ai suoi fratellini KMZ.

I formati JNX di Birdeye e KMZ  di Google Earth – Custom Maps,  sono definiti  dei “formato tessera”.
In sostanza si tratta di una mappa raster divisa in parti più piccole dette appunto tessere (tiles), che permettono quindi di velocizzare il rendering della mappa.

Questi formati sono supportati attualmente dai seguenti modelli Garmin: Colorado 300/400, Dakota 10/20, GPSMAP 62/78, Oregon 200/300/400/450/550, Edge 800.

Tra i due formati però ci sono parecchie differenze che trovate riassunte nella seguente tabellla. 


JNX KMZ
livelli di dettaglio fino a 5 uno
numero tessere fino a 50000 per livello max. 100
velocità di rendering alta bassa
blocco al dispositivo si no
sorgente immagini Solo servizio BirdsEye tutte le mappe raster

Come potete vedere, gli inconvenienti più significativi del formato JNX stanno nell'impossibilità di creare un file JNX da qualsiasi mappa raster esistente e soprattutto che sono bloccati al dispositivo in uso. 
Il grosso handicap invece delle Custom maps sta proprio nel quel limite di solo una mappa con  massimo 100 tiles.
Ecco perchè in attesa che Garmin,  se mai un giorno lo farà , tolga i "fermi" alle Custom Maps, c'è chi ha pensato di trovare il modo di autocrearsi mappe in formato Birdseye JNX prive di alcun blocco.

La prima cosa da fare è modificare il firmware del proprio gps applicando una patch che potete scaricare al seguente indirizzo:
http://depositfiles.com/en/files/lwta56khj.

Per farlo dovete innanzitutto recuperarvi una versione orginale del firmware. Alcuni dispositivi non accettano la stessa versione di firmware già caricato, quindi dovete fare un downgrade o un upgrade ad una versione differente e poi ricaricare quello modificato.
Dopo aver recuperato la versione originale del firmware che intendiamo installare, dobbiamo utilizzare un programma che ci permetta di estrarre da esso il file FW_ALL.BIN, applicargli la patch indicata e dopo che è stato modificato,  reinserirlo nuovamente all'interno del file GUPDATE.GCD 
Si utilizza per questo scopo RGN Tool.

Lanciamo il programma RGN Tool e apriamo il nostro firmware orignale cliccando sulla simbolo della cartella e scegliendo il percorso di dove si trova. Si aprirà la seguente schermata:





















Dovete cliccare sul tasto Save come  indicato nel cerchio rosso.
Vi troverete ora all'interno della cartella dove risiede il programma Rgn Tool anche il file fw_all.bin.
Aprite ora una schermata di prompt di Dos e all'interno del percorso dove risiede il programma Firmware Patcher e il file appena estratto, digitate il comando:

            firmwarepatcher fw_all.bin

se è tutto ok vi apparirà il messaggio:   
File patched successfully. The result is saved to fw_all_Patched.bin

Bene,  il file rinominatelo in fw_all.bin  come l'originale.
Ora riprendiamo RGN tool e questa volta clicchiamo su Load come indicato in figura qui sotto.





















e andiamo a scegliere il nostro file fw_all.bin patched, dopodichè salviamo il nuovo firmware modificato cliccando sull'icona del dischetto con scritto GCD, (l'icona più a destra) e salvate pure  il  file con nome GUPDATE.GCD.
Non ci resta ora che copiarlo all'interno del GPS dentro la cartella  Garmin\ e come si procede abitualmente quando eseguiamo l'aggiornamento tramite WebUpdater spegniamo e riaccendiamo il nostro gps.


Al termine il dispostivo è così abilitato a leggere mappe JNX non bloccate.
(La patch è stata testata su GPSMAP 62s con firmware 2.70, 2.80 e 2.92 beta, Oregon 450 and 550 con firmware 4.32 beta, Oregon 200 e 300 con firmware 4.12 beta e Edge 800 con  firmware 2,10)

Sistemato il  firmware successivamente va creata la nostra mappa JNX.
Ci sono diversi modi per farlo.
  1. con “MAPC2MAPC” http://www.the-thorns.org.uk/net/mapc2mapc434.zip puoi calibrare una mappa e  salvarla direttamente in formato JNX (N.B: la versione shareware crea la mappa con diverse X rosse sparse a random sulla mappa stessa).

  2. con “map2jnx” http://www.sendspace.com/file/v252y8 puoi convertire mappe OziExplorer in un singolo JNX. il comando da lanciare è il seguente:   map2jnx input.tif output.jnx.   

  3. con “mobat2jnx” http://www.the-thorns.org.uk/net/mobat2jnx.zip puoi convertire le mappe create con Mobile Atlas Creator con il formato "OSMTracker tile storage",  utilizzando la cartella di cache dove sono salvate.

Una volta che la mappa è stata creata va messa nella cartella /Garmin/Birdseye/ del gps.

Se si desidera invece vedere i file JNX sul pc, si può utilizzare QLandkarte GT.

Bene questo è il quanto per il momento,  non vi resta quindi che sbizzarrirvi col caricare le vostre mappe raster senza la preoccupazione di non avere abbastanza tiles a disposizione per coprire la zona di vostro interesse,  le 100 tiles saranno solo un vago ricordo!! 

Buone mappe a tutti.