martedì, settembre 27

a Cima Carega

Trekking Trekking
dal Revolto per il rif. Scalorbi e a Cima Carega col sentiero 192, ritorno per Bocchetta Fondi sul sent. 109.



Lunghezza: 16 km
Dislivello: m.807
Quota massima: m.2237
Tempo medio di percorrenza: 6h  escluse soste


Si tratta di un bel itinerario specialmente per lo scenario che si gode nel tratto del ritorno in zona dell'Obante.

L’andata di questo percorso è la via classica per salire a Cima Carega proveniendo dalla Valle di Revolto. Si tratta del sentiero 109 che dal Rifugio Revolto, dove si lascia l’auto,  conduce su facile mulattiera, per non dire che è una vera e propria autostrada anche per l’afflusso di gente che la solca, dapprima al Passo Pertica con il relativo rifugio accanto,  e infine al rifugio Scalorbi.

Dal Scalorbi in poi si può finalmente godere quello che è un po’ lo scenario tipico delle dolomiti, e anche se queste sono nominate solo “Piccole” penso che sarete d’accordo sul fatto che il Carega non ha nulla da invidiare alle altre cime dolomitiche ben più blasonate.

Si prosegue con la più frequentata via, il sentiero 192 che arriva a Bocchetta Mosca dove è inevitabile fermarsi per ammirare dall’alto la ripidità del Vajo dei Colori. Si continua poi sul sentiero 157  stando più in quota e si arriva al rifugio Fraccaroli in circa 40 minuti e alla vicinissima Cima Carega dove è posta la croce  a 2259m.

Qui gli amanti del geocaching si possono divertire con la ricerca in quanto è stata posizionata la cache GC2E2PJ.

Il tempo di ristorarsi un po' al rifugio e si riparte, anche perché da valle sta salendo un bel nebbione.

Il ritorno avviene  scendendo per gli iniziali tornanti e si passa sempre per Bocchetta Mosca dove una volta arrivati  continuamo sul sentiero 109 che  raggiunge Bocchetta dei Fondi e costeggiamo così il versante occidentale del Monte Obante.
Poi attraverso il Passo Pelagatta giungiamo nuovamente al rifugio Scalorbi.

Da li in poi il ritorno è quello identico dell’andata attraverso la mulattiera che ci riporta all’auto che avevamo lasciato poco prima della sbarra al rifugio Revolto.

Traccia in formato gpx kml

Il percorso




Disponibile anche su Everytrail.com