martedì, gennaio 10

notturna al rifugio Primaneve

Trekking

Da Bocca di Selva al rifugio Primaneve sul Monte Tomba e ritorno.


Lunghezza: 5.5 km
Dislivello: m.246
Quota massima: m.1748
Tempo medio di percorrenza: 2h 30m circa,  escluse soste


Prima di Natale ho avuto modo di fare un'escursione veloce con l'amico Ska con la speranza di inaugurare la stagione invernale con una bella ciaspolata notturna.

Peccato che la neve non era ancora molta , così le ciaspole se ne sono state tranquillamente tutto il tempo legate alla zaino, ma ve la propongo lo stesso perchè questa è la classica ciaspolata notturna da luna piena accompagnata volendo da una buona mangiata al rifugio Primaneve.



La partenza dove si parcheggia anche l'auto è a Bocca di Selva, ma  potete anche prendere in considerazione di partire dalla località Tracchi per chi volesse allungarla un po'.

Il percorso è tutta sulla pedonale invernale creata proprio per gli escursionisti, dato che la strada normale che salirebbe è nel periodo invernale l'attuale pista da fondo di sci e quindi da usare solo con tale mezzo.

Si percorre per circa 15 minuti la forestale che scende ai Folignani fino ad oltrepassare quello che ne rimane di un cancello e arrivare ad un cartello dove la pedonale svolta a destra ed indica per Podesteria, Primaneve.



Ecco magari non fate come i sottoscritti che distratti un po' dal chiaccherare, dalla mancanza della luna ad illuminare otlre le nostre torce e dal fatto che la pista non era ancora così ben segnata da passaggi di altri escursionisti,  abbiamo proseguito un po' oltre , fino ad accorgerci che stavamo scendendo ai Folignani.

Si risale così il versante, poi non avendo ben presente il vero tracciato siamo andati un po' improvvisando,  come i marinai, calcolando il nostro tragitto basandoci sulle luci del rifugio Primaneve a farci da faro.
Quindi prestate attenzione, specie per chi è abituato a navigare sulla traccia,  che il vero percorso della pedonale è quello registrato al ritorno.

Con passo calmo risaliamo il solco prativo, la neve sotto ai nostri piedi aumenta rispetto all'inizio del percorso poichè siamo fuori dalla pista battuta ma rimane accessibile utilizzando solo gli scarponi dato che è ben compatta e non ci ci fa assoluatmente sprofondare.
Impressionante il numero di impronte presenti ben impresse nella neve, in gran numero di ungulati, camosci e caprioli che si intervallano ogni tanto da quelle di qualche lepre. 

Ci ritroviamo quindi  a Malga Folignano di Mezzo  (vedere traccia), diversamente da quanto prevede il vero percorso ci arriviamo ad est, mentre in realtà si passerebbe solo al suo fianco da sud lasciandosela proprio alle spalle. 

Passata la malga e divertiti da questo fuori rotta ci rimettiamo sulla stessa via e puntiamo decisi verso nord est per arrivare nel punto di crocevia tra il tracciato della pista da fondo e i percorsi a piedi per Podesteria o per il Monte Tomba.

Dal bivio in circa 20 minuti arriviamo in cima al rifugio dove i gestori erano stati preventivamente allertati e sapevano del nostro arrivo.






E' bellissima la vista che si gode da qua su,  la temperatura è accettabilissima, non avvertiamo assolutamente fastidio del freddo. Il cielo limpidissimo e stellato mette alla prova le doti fotografiche di Ska preso nell'intento di domare la sua nuova reflex.

La fame ci chiama e ci   fondiamo all'interno del rifugio dove la cena completa dal primo piatto all'ammazzacaffè ci ha veramente saziato e soddisfatto.

A pancia piena ripartiamo,  non prima di fare altre foto e scoprire che anche i camosci amano frequentare il "canton dei strachi"



La discesa è tranquilla e veloce , scesi dal Monte Tomba oltrepassiamo la pista da fondo e imbocchiamo stavolta la tratta pedonale. Tenendo come riferimento sempre i vari paletti fissati la percorriamo tutta fino ad arrivare a Bocca di Selva dove avevamo lasciato l'auto.

Bellissima serata e speriamo ora nell'arrivo di  abbondanti nevicate per altre nuove ciaspolate possibilmente accompagante da una bella luna piena per godere del fascino della Lessinia anche illuminato dal suo chiarore. 


Traccia in formato gpx kml

Il percorso




Disponibile anche su Everytrail.com